sabato 7 febbraio 2015

MANFREDONIA, PARTE LO STUDIO EPIDEMIOLOGICO "PARTECIPATO"

Il 6 febbraio 2015, nell’aula Consiliare del Comune di Manfredonia, si è tenuta una conferenza stampa per presentare il progetto di studio epidemiologico su Manfredonia. Sono intervenuti il sindaco Angelo Riccardi, il direttore generale dell’ASL di Foggia ing. Attilio Manfrini, la dott.ssa Maria Angela Vigotti del Consiglio Nazionale delle Ricerche e Università di Pisa, il prof. Annibale Biggeri dell’Impresa Sociale no-profit Epidemiologia e Prevenzione. A tutt’oggi manca una valutazione accurata dello stato di salute della popolazione. Nel 2013 il sindaco Angelo Riccardi ha contattato la dott.ssa Maria Angela Vigotti per impostare una indagine epidemiologica.

Nel gennaio 2015 è stata formalizzata la collaborazione tra Comune di Manfredonia, ASL di Foggia e CNR. Il progetto si basa sui principi della ricerca partecipata, che prevede la costituzione di un tavolo di lavoro a cui prenderanno parte gli enti e i ricercatori interessati e i cittadini di Manfredonia. Da esso dovranno scaturire il disegno dello studio, le modalità del suo svolgimento e, soprattutto, i suoi scopi, i quesiti a cui rispondere e le implicazioni che deriveranno dai risultati. Il progetto si avvarrà di una valutazione della pressione ambientale, di una revisione delle conoscenze tossicologiche sulle sostanze inquinanti presenti, di una raccolta degli studi già effettuati su Manfredonia e, infine, di una valutazione dello stato attuale di salute della popolazione residente nella nostra città.

Lo studio verrà realizzato con la collaborazione del Comune di Manfredonia, l’Istituto di Fisiologia Clinica del CNR, sedi di Lecce e di Pisa, la ASL di Foggia, l’Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima del CNR, sedi di Lecce e Bologna, l’Università di Firenze e l’Impresa Sociale no-profit Epidemiologia e Prevenzione. Per il Comune coordinerà la dott.ssa Margherita Fano che dirige il Sistema Informativo e Statistico e per la ASL il dott. Fernando Palma che dirige l’Unità Operativa di Statistica ed Epidemiologia. La durata totale del progetto sarà di 12 mesi.

Nella stessa giornata si è tenuto il primo incontro con la cittadinanza.

(Segue il video della integrale della conferenza stampa.)

Nessun commento:

Posta un commento