domenica 2 novembre 2014

Si sgonfia il processo sulla discarica di Giardinetto

Una giornata triste per la giustizia e per la nostra terra. Nell'aula del Tribunale di Lucera abbiamo assistito all'ennesimo e definitivo paradosso con il PM che nella sua arringa finale chiede assoluzioni, proscioglimenti e prescrizioni. Per il dott. De Luca la vicenda si è completamente sgonfiata...e quindi ecco le sue conclusioni:
1) la derubricazione dei reati ossia passaggio da un'imputazione a una meno grave e quindi il proscioglimento per intervenuta prescrizione nei confronti di De Munari, principale imputato di questo come del precedente processo;
2) “assoluzione perchè il fatto non costituisce reato” nei riguardi dei due imputati Balice e Piccirillo per mancanza di dolo nell'esecuzione delle operazioni bonifica dell'amianto
3) prescrizione per i reati minori contestati a Balie e Piccirillo.
Per il PM De Luca resta il problema della bonifica considerando che in attuazione di una recente direttiva comunitaria un bene non può essere confiscato se non vi è una sentenza di condanna.
Il prossimo 22 gennaio assisteremo alle arringhe difensive dei legali degli imputati e delle parti civili...
Una vicenda che diventa sempre più triste....

Comitato Salute e Territorio, 24 ottobre 2014

Nessun commento:

Posta un commento