giovedì 17 ottobre 2013

Passano da Foggia le grandi infrastrutture energetiche europee come la TAP


Un recente articolo di Pietro Dommarco fa il punto della situazione sui PCI, i Progetti d'Interesse Comunitario che l'Unione ha intenzione di finanziare entro il 2020 per costruire una rete europea di infrastrutture energetiche.
Tra le opere che interessano la Puglia ed in particolare la provincia di Foggia vi è un collegamento Foggia - Villanova, Villanova - Montenegro tramite cavo sottomarino. Mentre pare si siano perse le tracce del progetto di un elettrodotto Manfredonia-Albania (di cui già documentato nel blog 3 Santi all'Inferno). Resta, invece, la TAP, la porzione del mega gasdotto intercontinentale che va dall'Albania alla costa italiana (Salento), per poi proseguire col cosiddetto "gasdotto dei terremoti", il tubo Brindisi-Minerbio, che passa anche da Biccari in provincia di Foggia (su cui è stato già scritto qui). In generale, la Daunia, oltre ad essere terra di passaggio di grandi "vie" come quella del gas, è anche punto di partenza e snodo fondamentale di nuovi elettrodotti nazionali che sfruttano il potenziale prodotto dall'avanzata interminabile dell'eolico.

Per leggere l'articolo completo di Pietro Dommarco su Altreconomia: qui.

Nessun commento:

Posta un commento