giovedì 22 agosto 2013

Fracking a Foggia? Interrogazione parlamentare del M5S


I senatori del Movimento 5 Stelle presentano interrogazione scritta ai Ministri dello Sviluppo Economico e dell’Ambiente.

Un paio di mesi fa la dottoressa D’Orsogna ha scoperto che tra Foggia e Lucera è stata usata l’invasiva e pericolosa tecnica del fracking, tecnica fortemente sospettata di causare terremoti ed inquinamento delle falde acquifere usata per spremere al massimo i pozzi di gas e petrolio.
Scrive la D’Orsogna che i tecnici dell’Eni “… affermano di avere “rivitalizzato” un pozzo di gas già sfruttato in passato usando nuovissime tecniche di fratturazione idraulica che incluono l’uso di fluidi “energizzanti” a base di zirconati. Il campo scelto e’ quello di Roseto-Montestillo, nei pressi di Lucera e la concessione è la Tertiveri. E’ stato necessario usare “elevatissime pressioni di pompaggio” e hanno avuto problemi con i proppanti, che servono a mantenere aperte le fessure dopo le operazioni di fracking. Alla fine pero’ sono arrivati ad “ottimi guadagni” in produttivita’ e allo stesso tempo hanno ridotto il quantitativo dei fluidi di perforazione. Purtroppo l’unico sito da cui la notizia e’ reperibile e’ quello della “Society of Petroleum Engineers” e i dettagli sono pochi” conclude la professoressa sul suo blog.

Possibile causa di terremoti Non si capisce perchè dai siti dei Ministeri non ci sia traccia dell’uso di queste tecniche, accusate di aver provocato grandi terremoti come ad esempio quello dell’Emilia!

L'iter dell'interrogazione del senatore Buccarella online: http://banchedati.camera.it/sindacatoispettivo_17/showXhtml.Asp?idAtto=1735&stile=7&highLight=1&paroleContenute=%27SENATO%27

Nessun commento:

Posta un commento