lunedì 14 novembre 2011

Frasi famose sull'inceneritore di Capitanata

"Il diavolo brucia, dio ricicla."
Chi l'ha detto?

"Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma" (Antoine-Laurent de Lavoisier sulla combustione e la materia in genere, 1777)

"Io penso che sia disgustoso" (Paul Connett, chimico e scienziato ideatore della Strategia Rifiuti Zero, 2009)

"In questo momento, il ciclo dei rifiuti è più importante delle varianti dei nostri piani regolatori" (Stefano Pecorella, assessore provinciale all'ambiente, nonché commissario pro tempore del Parco Nazionale del Gargano; con tono solenne durante il vertice sull'emergenza rifiuti a tavolino a Forcone-Cafiero nel novembre 2011).

"Dalla riconversione delle colture circostanti in miglio da biomassa ci aspettiamo benefici" (Antonio Giannatempo, sindaco di Cerignola, 2009)


"Le neoplasie (=tumori) non c'entrano con l'inquinamento, come dicono i terroristi del comitato spontaneo, ma si generano spontaneamente" (l'altro Antonio Giannatempo, questa volta da medico e ginecologo, e non da sindaco)


"Una fonte di sviluppo"
(Stefano Palladino, assessore all'ambiente di Cerignola", 2009).

"Fate un esposto alla Procura, tanto l'inceneritore ha tutte le carte in regola. Preoccupatevi del nucleare, piuttosto!"
(Elena Gentile, assessore regionale al Welfare, da sempre)

"Sulle nanoparticelle non si sa un cazzo" (Giorgio Assennato dell'ARPA, durante una conferenza a Galatina sul CDR, 2010)

"Persino quando composto la buccia di banana, mi premuro di staccare il bollino blu"(Roberto Garavaglia a.d. Gruppo Marcegaglia, agli abitanti preoccupati di Capitanata, 2011)

" " (Salvatore Tatarella, europarlamentare europeo - commissione ambiente, salute pubblica, sicurezza alimentare)

"Sei io lo fermo, poi devo risarcire la Marcegaglia di 50 mln di euro"
(Nichi Vendola, dal 2005 - intanto i 50 sono diventati prima 90 poi 120 poi 150 mln di euro)

"Questo territorio non può vivere di solo turismo e agricoltura" (Paolo Campo, ex sindaco di Manfredonia, a faccia tosta mentre un pubblico lo contesta in religioso silenzio)

"Piange il telefono ..." (Monsignor Felice de Molfetta della Diocesi di Cerignola-Ascoli Satriano, sulle telefonate del Gruppo Marcegaglia la vigilia di Natale)

"Sono dieci anni che ci rompete l'anima con quest'inceneritore. Questa storia deve finire. E non finisce qui". (forse un uomo d'altri tempi)

1 commento:

  1. "non combatto battaglie perse" E. Gentile

    RispondiElimina