lunedì 18 luglio 2011

Scheda tecnica dell'inceneritore di Manfredonia

In agro di Manfredonia, al confine con il territorio di Cerignola in provincia di Foggia, E.T.A. spa del gruppo Marcegaglia ha costruito un "termovalorizzatore" di rifiuti da 135.000 tonn/anno (circa 370 tonn/giorno). Ha una potenza termica di 62MW ed un potenza elettrica utile di 14MW. L'inceneritore insiste sulle particelle catastali: foglio 125 part. 155,157,159,161 e foglio 138 part. 51 e 169.

Contiguo all'impianto, separato da una strada pubblica, vi è l'impianto di produzione di CDR (ecoballe) del consorzio Co.Ge.Am gestito dalla società Progetto Ambiente Foggia.

Il progetto è stato presentato nel 2003. Dopo vari tipi di rallentamenti, nel marzo 2009 ha ottenuto il parere favorevole della regione per la VIA e il 14 settembre 2010 è stata rilasciata l’AIA, avendo ottenuto nelle conferenze dei Servizi il parere positivo, espresso a maggioranza, da parte della Regione, dell’Arpa, del Comune di Manfredonia, della Provincia di Foggia, dell’Autorita di Bacino della Puglia e Consorzio di Bonifica della Capitanata. Si oppone il solo Comune di Cerignola e un’associazione locale Alleanza Popolare. Il Comune di Cerignola si è sempre mostrato contrario alla nascita di questo impianto sin dal 2005. L'ultima amministrazione è andata oltre e ha intrapreso vie legali per verificare che tutto quanto previsto sia stato fatto secondo le regole, perdendo clamorosamente nel novembre 2013 nella causa intentata contro la Regione Puglia.

A noi pare che l'iter autorizzativo non sia stato ottenuto seguendo le leggi vigenti, soprattutto non sono stati coinvolti altri Comuni dell'area circostante l'inceneritore, quali Ortanova, Carapelle, Ordona, Stornara, Stornarella, Zapponeta, ma anche il capoluogo Foggia coinvolto a tratti. Non sono state valutate le ricadute in termini di depauperamento del territorio, oltre che degli effetti sulla salute; non ci convincono gli accorgimenti che l'azienda adotterà per limitare l'inquinamento.

Stiamo valutando tutti gli aspetti di questo progetto, per bloccarne la messa in esercizio. Attualmente è in fase di test.

Nessun commento:

Posta un commento