giovedì 16 giugno 2011

Abbiamo bisogno di voi per far vivere questa città!

Una delle affermazioni più famose di Albert Einstein è :"Il mondo è un posto pericoloso, non a causa di quelli che compiono azioni malvagie ma per quelli che osservano senza dire nulla."

Questa frase rende esattamente l’idea di ciò che spesso succede nella realtà.

Molto spesso ci capita di arrabbiarci, magari davanti alla tv perché sentiamo una notizia che proprio non ci piace, ma allo stesso tempo spesso tutto finisce lì! Vi siete mai chiesti, cosa sarebbe successo se tutti coloro che hanno conquistato i propri diritti in tanti anni, avessero solo urlato contro la tv senza attivarsi per conquistarli, questi diritti? E soprattutto vi siete chiesti perché negli ultimi anni stiamo pian piano perdendo molti dei diritti conquistati? Molto spesso mi capita di pensare a quanto si potrebbe realizzare se tutti, una mattina si alzassero e decidessero di prende in mano la propria vita, di incidere sulle decisioni che li coinvolgono direttamente.

Molti staranno già obiettando che c’è il lavoro, lo studio, i figli, gli impegni quotidiani che portano via tanto tempo, ma qui non stiamo parlando di dedicarsi completamente ad un determinato problema;si parla di spendere una piccola parte del proprio tempo, per contribuire a risolvere un problema che, per quanto può sembrare non immediatamente riscontrabile (visto che i veri effetti si vedranno solo fra qualche anno) esiste e si porrà soprattutto quando questi impegni quotidiani, non potranno essere più svolti.Vi chiedo: come farete a lavorare se avrete problemi di salute? Come farete a studiare? Come farete ad occuparvi dei vostri figli o dei vostri impegni? E soprattutto a cosa serviranno i vostri sforzi quotidiani se una persona a cui volete bene, una persona che amate si ammala?

Il nostro comitato si pone come obiettivo di combattere la nascita dell’inceneritore ma soprattutto di tutelare la salute di tutti, di tutelare il proprio territorio, un territorio su cui si deve vivere e non uno in cui ci si può facilmente ammalare e morire. L’adesione a face book dimostra che siete interessati al problema, ma cliccare per aderire a un gruppo non cambia le cose. Se volete davvero conservare il vostro diritto alla salute dovete attivarvi, dovete smetterla di credere che sono gli altri che prendono decisioni. Non è vero! Loro sono pochi, noi possiamo essere tanti e cambiare davvero le cose. Basta partecipare attivamente, anche se avete poco tempo, perché il nostro comitato è attivo e volenteroso ma senza il vostro aiuto non ce la può fare. Se tutti non diventano consapevoli che il problema è reale che il pericolo esiste, che noi e i nostri figli vivremo su un territorio che ci porterà alla morte allora le cose non potranno cambiare mai! Abbiamo bisogno di tutti voi per azioni di volantinaggio, banchetti, organizzazione della festa a Borgo Tressanti, presa di contatti con scuole a associazioni, ricerca di sponsor e tanto altro ancora.

Abbiamo bisogno di voi che siate avvocati, medici, musicisti, studenti, agricoltori, casalinghe, mamme, insegnanti, disoccupati abbiamo bisogno di tutti voi indistintamente.

Vi chiedo volete ancora restare a inveire sul divano contro i politici e questo mondo storto o volete cominciare ad impegnarvi per cambiare le cose e guardare negli occhi i vostri figli, consapevoli di aver fatto quello che era in vostro potere per migliorare il loro futuro?

Nessun commento:

Posta un commento