martedì 15 marzo 2011

Il 26 marzo Agostino Di Ciaula a Apricena. L'aggressione ambientale alla Daunia.



Fonte: DauniaNews




Foggia, inceneritore e cementificio nel mirino
Continua la protesta a Manfredonia e Apricena, pronte altre iniziative

Dal Gargano al Tavoliere: non c'è angolo della Capitanata scevro da polemiche pro o contro inceneritore o impianti similari. Tre le vertenze che tengono banco negli ambienti politici cittadini e non, termometro di una situazione sempre più insostenibile per il territorio. Un elenco che coprende Apricena - dove è stato presentato un progetto per la realizzazione di un cementificio -, Manfredonia - si sta costruendo un inceneritore a Borgo Tressanti, cioè a un tiro di schioppo da Cerignola -, e San Severo - dove sono esplose polemiche per le emissioni prodotte dalla centrale a turbogas durante il periodo di prova -: quanto basta per riaccendere i fari dell'opinione pubblica sull'argomento.E fervono anche le iniziative. Sabato prossimo, a Manfredonia (ore 17.30, Palazzo Celestini), incontro organizzato dall'Associazione medici per l'ambiente sul tema "Inceneritore: soluzione o prtoblema. Per una gestione più sostenibile dei rifiuti dal punto di vista economico e sanitario". Parleranno Dino Leonetti (oncologo, Andria Città Sana) e Ruggiero Quarto (geofisico ambientale, Università degli studi di Bari).
L'Asssociazione medici per l'ambiente propone un altro appuntamento ad Apricena il 26 marzo (ore 17.30, sala "Matteo Salvatore"). Agostino Di Ciaula, medico dell'Isde, parlerà sul tema "L'aggressione ambientale alla Dauniua. La difficile tutela della salute tra centrali, discariche, inceneritori e cementifici".


E' stato invitato il presidente dell'Ordine dei Medici di Foggia Salvatore Onorati.

Nessun commento:

Posta un commento