giovedì 20 gennaio 2011

Giochi ... Amo la Natura.



Il 21 Novembre a Cerignola “GiochiAMO la natura”
Educare i bambini ed informare i genitori. Questo è lo scopo dell’appuntamento di domenica 21 Novembre 2010, dalle 10:30 alle 12:30, presso la villa comunale con GiochiAMO la natura.

L’iniziativa, presa dai volontari del comitato spontaneo contro l’inceneritore di capitanata, ha avuto il beneplacito dei dirigenti e insegnanti dei circoli scolastici cittadini e l’ausilio dell’assessorato all’ambiente nonché di altre associazioni ambientali del posto.

GiochiAMO la natura consta di attività ludiche incentrate sull’ambiente e sul riciclo/riuso delle materie presenti nei rifiuti urbani e domestici. Per i giochi/intrattenimenti, rivolti ai bambini dai 7 agli 11 anni, verranno utilizzati esclusivamente materiali riciclabili in plastica, carta e cartone; nessun vetro o metallo è previsto proprio per garantire l’incolumità dei ragazzi. Per l’occasione è stato programmato:

- Teatrino dei pupi. Verrà recitata una storia con personaggi costruiti artigianalmente e con materiale riciclato dal tema sul rispetto della natura.

- Caccia ai rifiuti/Mini-laboratorio sulla conoscenza dei materiali. I rifiuti sono in realtà dei materiali molto preziosi e i bambini verranno stimolati a capire l’importanza dei materiali come carta e plastica, che molto spesso si buttano senza pensarci, attraverso veri e propri “laboratori sul riciclo”. Alcuni oggetti riciclabili verranno sparsi e nascosti all’interno di zone ben delimitate della villa e subito dopo rimossi.

- Intrattenimenti vari con musicisti dal vivo e clown.

A tutto questo verrà affiancata una campagna informativa rivolta ai genitori/accompagnatori dei bambini sui danni alla salute dell’incenerimento dei rifiuti e ai vantaggi e linee guida della raccolta differenziata porta a porta, unica alterativa possibile all’incenerimento stesso.

L’evento concilia due grandi appuntamenti nazionali ed internazionali: la “Festa dell’albero” (19, 20, e 21 Novembre) di Legambiente sull’educazione ambientale e la “Giornata mondiale dei diritti dell’infanzia” dell’Onu. Cerignola risponde “presente”. (FONTE: http://loblo.wordpress.com/ 10/11/2010)


“GiochiAMO la natura” informa e diverte
Una storiella incentrata sulla raccolta differenziata e sull’incenerimento dei rifiuti per il teatrino; giochini costruiti spartanamente e al momento, con materiale riciclato, e annesso laboratorio per insegnare ai più piccoli come costruirli autonomamente; giochi di squadra con premi (caramelle incartate artigianalmente) ai vincitori.

Tutto questo, e altro ancora, è stato organizzato, oggi, domenica 21 Novembre, per i bambini che hanno deciso di passare una domenica mattina in villa, con i propri genitori, tra giochi e verde, tra natura e divertimento, tra educazione ambientale/civile e socializzazione con un pizzico di semplice e “naturale” creatività.

I genitori, in tutto questo, non sono rimasti a guardare, e anche per loro, oltre che vedere i propri bambini divertirsi, c’è stato un momento informativo sulla questione rifiuti che al momento sembra essere più di moda di un paio di Hogan.

Il set, la scenografia, la sceneggiatura e tutto l’occorrente per la buona riuscita dell’iniziativa, è stato ideato e creato da un gruppetto di giovani volontari, il Comitato Spontaneo contro l’Inceneritore di Capitanata, che si batte da tempo per questioni ambientali e che riesce, tra i vari impegni personali di ciascuno, ad incastrare un po’ di impegni per la collettività, tutto esclusivamente in maniera volontaria e spesso anche onerosa a livello economico (vedi denaro per stampa, regalini, materiali etc…).



La buona riuscita dell’evento e la grande ed entusiasta partecipazione di genitori e bambini, però, ha ripagato, almeno moralmente, il gruppo di volontari che ancora trova molti ostacoli per far sentire la propria voce e abbattere barriere di tipo culturale insite nella popolazione. Le varie e diversificate iniziative del gruppo, però, si sta interponendo tra i vari strati sociali e sta cogliendo i più disparati e possibili target infondendo in loro il rispetto della natura, dell’ambiente e della salute prima di ogni altra cosa. Ogni tipo di aiuto, ogni tipo di iniziativa volta in tale senso, seppur oggi vista in maniera utopista da molti, non può che accrescere la possibile e positiva realtà di domani. (FONTE: http://loblo.wordpress.com/ 21/11/2010).


Nessun commento:

Posta un commento